storia di un barbagianni

In un periodo non bene identificato della mia infanzia, per alcuni anni, sul finire dell’estate si andava una sera a cena da una mia zia. Questa zia, della quale non ricordo molto, aveva un grande giardino (o forse piccolo, ma tutto è relativo), nel quale si diceva abitasse un barbagianni.
Non avevo idea di cosa fosse e mi spiegarono che era un uccello… Ogni anno ero sempre più incuriosita, mi dicevano “guarda là tra i rami.. lo vedi?” Ma non sono mai riuscita a vederlo.. forse perché tra i rami cercavo un essere con il corpo da uccello, la faccia da Gianni e una folta barba nera.. non vi so descrivere bene la faccia da Gianni, ognuno se la immagini come vuole.. fatto sta che il non vederlo un po’ mi dispiaceva ma allo stesso modo mi rasserenava perché in effetti un po’ mi spaventava l’idea di una faccia barbuta che spuntava da un albero. Quando ho scoperto che il tema del Pottery Show sarebbe stato “giardino” e ho iniziato a pensare a quello che volevo realizzare, non so perché, mi è venuto in mente quel giardino e quell’uccello misterioso.. strana cosa la memoria